Questo sito utilizza cookies propri e di terze parti. Continuando la navigazione o chiudendo questo banner, presti il consenso al loro utilizzo.
  • Blanche

    Caratteristica birra Blanche ottenuta dalla fermentazione del grano non maltato in aggiunta al tradizionale malto d'orzo. Ha un gusto molto delicato e note quasi assenti di amaro che ne fanno una bevanda fresca e leggera. Si presenta di colore paglierino e moderatamente torbida. La tenuta della schiuma è decisamente buona e con carattere "cremoso". La luppolatura con il Perle le regala un'aroma leggermente speziato che si bilancia perfettamente con la buccia d'arancia amara ed il coriandolo, caratteristiche dello stile.
  • Belgian Blonde Ale

    Belgian Blond Ale ad alta fermentazione fresca e beverina, dal colore dorato intenso. Schiuma bianca, pannosa e di buona persistenza. Al naso regala note floreali e di frutta a pasta gialla, anche tropicale, ed agrumi mediterranei grazie al sapiente uso in Dry Hopping di una particolare varietà di luppolo americano, il Cascade. La beva è tesa e tenera al contempo, coerente con l'olfatto. Mai eccessivamente amara, quindi fedele al suo stile. Il finale concede nuovamente il centro della scena al luppolo, che dona pulizia e freschezza, senza eccessi.
  • American Amber Ale

    American Amber Ale ad alta fermentazione con riflessi intriganti che virano al rosso. La schiuma è fine, cremosa e persistente. Al naso la birra si mostra subito complessa ed invoca sentori di agrumi, cardamomo, mandorla, datteri e miele. La bocca si scopre calda e piena, pur mantenendo una bevibilità agile e piacevole grazie all'apporto rinfrescante del luppolo che si presenta in metafore di arancia e mandarino. Si avvertono inoltre note speziate, di frutta secca e rabarbaro. Il finale è anch'esso ben caratterizzato dal luppolo e invita a godere di un nuovo sorso.

Mongibello Birre

Mongibello Birre entra nel panorama delle birre artigianali con una storia tipica della gente di Sicilia, attiva, entusiasta, creativa, sempre in fermento. Questa storia racconta della curiosità e del piacere di due giovani che, appassionati di birra, hanno cominciato a sperimentarsi nella sua preparazione casalinga, avviando così un percorso conoscitivo e formativo tutt'ora in corso che li ha portati a trasformare la passione per la birra nella loro principale attività lavorativa. Ad oggi quel percorso ha portato alla produzione della birra Jebel nelle sue varianti bionda, rossa e bianca. Jebel, il "monte", è il nome con cui gli arabi chiamavano l'Etna ed è all'Etna che Pawel e Mimmo si sono ispirati sia per l'etichetta della loro prima birra, sia per il nome della loro società, "Mongibello". Un omaggio al cuore pulsante dell'isola, al vulcano maestoso, solenne e generoso, che ha reso la terra dei siciliani fertile, la loro storia affascinante e il loro spirito sempre in fermento. A Pawel e Mimmo piace pensare che le anime delle loro birre siano intrise del fermento vulcanico dell'amato "Mongibeddu". Visita il loro sito web cliccando sul link di seguito riportato:  Sito Ufficiale